Residenza #2 – Prova aperta

Venerdì 25 giugno  – orario da definire

C.G.J Collettivo Giulio e Jari

Pas de deux 

di e con: Giulio Petrucci, Jari Boldrini

musica: Simone Grande

luci: Mattia Bagnoli

con il sostegno di: Associazione Culturale Nexus Factory e Stabile di Lì
con il contributo di: ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per
creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane
Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

Il “Pas de deux” è la fase spesso più attesa all’interno di un balletto classico.
É il momento in cui gli interpreti consumano una partitura danzante contenente i virtuosismi più complessi dello spettacolo.
Denominato anche “Grand pas de deux” è una prova del fuoco per i primi ballerini che, oltre a dimostrare eccelse capacità nell’esecuzione tecnica, devono attingere al proprio bagaglio interpretativo per rendere l’esibizione un’autentica esperienza agli occhi dello spettatore.

In passato alcune coppie si sono distinte per l’intensità, la precisione, il pathos e la ricchezza della loro intesa e il grado di complicità con cui accompagnavano la loro esecuzione. Un altissimo livello di performatività che, attraverso lo spettacolo, svelava lo spessore umano e i lati più intimi del loro rapporto.

Celato fra la trama ed i personaggi, questo sentimento sosteneva la veridicità dell’intero balletto irrorandolo, al contempo, di atmosfere magiche e realistiche.

Nel “Pas de deux” l’emersione di questo climax si compie ancora più densa, divenendo un luogo intimo di totale astrazione, dove la trama scompare lasciando spazio a questa tensione emotiva velata da una virtuosa composizione coreografica

14 – 27 giugno | Teatro Petrella di Longiano
Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi #2
Pas de deux
Residenza creativa per la ricerca e la produzione del nuovo spettacolo di C.G.J Collettivo Giulio e Jari

VORREI FARE CON TE

QUELLO CHE LA PRIMAVERA

FA CON I CILIEGI

progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche

condiviso da

L’arboreto Teatro Dimora di Mondaino, Teatro Petrella di Longiano

Il Teatro Petrella di Longiano e L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino condividono l’esigenza di qualificare i luoghi e i tempi di studio, ricerca e creazione coreografica: per la ricerca e la produzione di nuove opere contemporanee; per sperimentare differenti relazioni con le comunità di riferimento.

Dopo diversi anni di rispettivi percorsi attorno ai temi delle residenze, le due strutture hanno scelto di costruire un progetto di lavoro comune per la ricerca artistica, mettendo al centro delle progettualità il valore del processo creativo e il coinvolgimento di diversi sguardi critici e d’autore.

L’obiettivo è quello di creare un terreno fertile – ascolto, dialogo, sostegno – per le compagnie di danza e i coreografi che hanno la necessità e il desiderio di essere accolti nei luoghi e nei processi di residenza creativa.

www.arboreto.org

 progetto realizzato in collaborazione con

Gli spettacoli di danza sono presentati nell’ambito di
E’ BAL – Palcoscenici per la danza contemporanea